Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

leOpereeiGiorni : Ümit secondo Pasquale
di fulmini , Thu 15 November 2012 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ümit İnatçı l’ho conosciuto verso la metà degli anni Novanta del Novecento, e non ci siamo più persi di vista. Insieme, film e documentari, siti e seminari, mostre e libri.

In un mondo di masse di intellettuali e artisti, mediocri come sempre le masse sono, un grande intellettuale e un grande artista.

In un mondo di intellettuali e artisti che si divertono più a pubblicare che a scrivere, più a mostrare che a dipingere, un essere umano che si diverte a scrivere e a dipingere.

In un mondo in cui le opere sono mezzo a un fine, e il fine è l’affermazione economica e sociale e psicologica, ecco un intellettuale e artista che vive il quadro e il libro, il film e il seminario, e l’amicizia e la collaborazione, come fine in sé.

Ümit artista di un genere antico, come Donatello e Brunelleschi, Leonardo e Michelangelo. Ümit che si è formato in Italia. Ümit artista di genere rinascimentale, non si restringe in una tecnica, in una disciplina, in una professione, in un linguaggio: dipinge, scolpisce, scenografa, documenta, scrive, insegna, recita, agisce civilmente e politicamente.

Ümit non è un artista anti-conformista. L’anti-conformismo è l’altra faccia del conformismo. Chi è anti, è ancora ciò a cui si oppone antiteticamente. Ümit artista semplicemente non conformista. Ümit artista cipriota e turco e italiano e mediterraneo ed europeo e universale.

Recupera all’arte l’intuizione sciamanica, alla poesia l’automatismo surrealista.

Ümit che entra in una libreria di Istanbul e ne esce con due borse di libri, di autori che conosce, di autori che non conosce, sui temi delle sue ricerche, su ricerche inattese di altri, libri per sé, libri per i suoi allievi universitari.

Ümit che entra in una scena di un film girato a Cipro, motore, azione, e gela e stranisce e commuove tutti: non si capisce più se recita, se gioca, se ripete, se inventa, se è un padre, se è un fratello: https://www.youtube.com/watch?v=R6nWNKV5g3A

Ümit creatore di una nuova civiltà.

Pasquale Misuraca


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti