Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

haiku rimati : Neve di luna
di fulmini , Sat 28 January 2012 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Neve di luna
dà corpo alle ombre
sulla laguna.




Nota di composizione. Tutto è cominciato con la frase pronunciata da Sandro, macellaio di professione ed essere umano per vocazione. Una frase fatta: “dà corpo alle ombre”, ha detto parlando, una mattina. Forse perché detta da lui, o per il modo – continuando a lavorare a testa china come pensando o vedendo qualcosa di concreto, o perché - invece di prenderla metaforicamente, cioè per quello che normalmente è – io l’ho presa ‘sul serio’, insomma l’ho guardato con gratitudine, e gli ho promesso poi un haiku a partire dalla terribile e misericordiosa frase. Sono passati giorni e notti, e ogni volta che mi tornava in mente, questo qualcuno o qualcosa che formava corpi dalle ombre o sulle ombre, mi veniva agli occhi allucinatoriamente una scena lunare, sì, una scena di notte alla luce della luna. Silenzio. Notte. Luce di luna, sospesa, molecolare, come polverosa, o farinosa, una luce di neve… Neve di luna, ecco. Dove? Dove scende questa neve e “dà corpo”? Mi trovo, nella allucinazione che è in effetti immaginazione-e-ricordo, su una collina tra monti e colline, intorno alberi, erba, brina, e davanti, in basso, c’è una valle, un piano e un fosso, una pianura, ma non è tutto fermo, slitta, come acqua di fiume pochissimo mosso, di lago, di… – sulla laguna.

Pasquale Misuraca


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 29/1/2012 14:13  Aggiornato: 29/1/2012 14:13
Pensa che invece a me la frase 'da corpo alle ombre' ha sempre fatto pensare ad un soffio, al vento, ad un gonfiarsi di tende e di lenzuola, all'animarsi..

Prish