Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

prove di discussione : Il punto di vista di 'Un viaggiatore'
di unviaggiatore , Wed 5 March 2008 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Berlusconi e Veltroni ci chiedono di esprimere, alle prossime elezioni, un voto utile.
Chiedono a una parte dell'elettorato di rinunciare a una libera espressione di voto e di esprimere un voto CONTRO.
Si cerca una vittoria elettorale non solo attraverso il consenso ma anche attraverso la demonizzazione dell'avversario.

Berlusconi e Veltroni ci chiedono di esprimere, alle prossime elezioni, un voto utile.
Chiedono a una parte dell'elettorato di rinunciare a una libera espressione di voto e di esprimere un voto CONTRO.
Si cerca una vittoria elettorale non solo attraverso il consenso ma anche attraverso la demonizzazione dell'avversario.
Questo, oltre a evidenziare l'incapacità dei due leaders di attrarre l'elettorato con una proposta politica, evidenzia un problema di democrazia, la rinuncia da parte di molti a esprimere nel voto le proprie idee.
Sono uomo di parte e mai vorrei vedere Berlusconi al governo del mio paese ma neanche vedere cancellata la sinistra. A questo proposito devo dare atto a Veltroni di sincerità nelle sue dichiarazioni al 'El pais': "Non siamo di sinistra, siamo progressisti", ma forse doveva dirlo prima della valanga di di voti che lo hanno eletto segretario del PD.
Certo capisco anche che ci sia un problema di governabilità, ma credo che questo non si risolva ricorrendo a leggi elettorali più o meno furbe o inique come l'attuale, anche qui c'è un problema di democrazia.
Non oso neanche chiedere a Veltroni o Berlusconi se hanno un pensiero forte che interpreti la realtà.
In Italia abbiamo usato diversi tipi di voto, voto convinto, voto disgiunto, voto di scambio, voto utile, ricordo l'appello di Indro Montanelli nel 1976 contro il pericolo comunista: "Turatevi il naso e votate DC".
Andrò a votare e il mio sarà un voto senza aggettivi.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti