Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Gramsci e Bauman - Gramsci - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

Gramsci : Gramsci e Bauman
di fulmini , Thu 11 August 2011 2:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Fabrizio Falconi, amico di Facebook e per la precisione uno di quegli amici che rendono Facebook un social network degno di essere partecipato – tanto vero è che sono andato a conoscerlo personalmente di persona alla presentazione di un suo libro sui Fantasmi a Roma-, ha accettato di partecipare al Gruppo AMICI DI GRAMSCI, che ho proposto come ‘luogo di elaborazione filologica e scientifica’ da pochi giorni e, generoso com’è, m’ha fatto conoscere una recente intervista a Zygmunt Bauman, chiedendomi di seguito cosa, secondo me, ne avrebbe pensato Gramsci.

Chi lo sa cosa ne avrebbe pensato un uomo creativo come Gramsci? Forse, avanzo una congettura fomentata dalla nostra lunga frequentazione (lo leggo e lo rileggo da 40 anni, Gramsci di Ales), si sarebbe da un lato rallegrato della libertà di pensiero di questo vecchio sociologo-filosofo, e dall’altro stupito della sua superficialità: Bauman di Poznań, infatti, parla di questa crisi come una “crisi ciclica” e non coglie, in profondità appunto, il suo carattere di crisi organica.

Pasquale Misuraca


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti