Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

il legame : Mondo Nuovo (Biologia)
di venises , Sat 14 May 2011 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  
Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 14/5/2011 15:56  Aggiornato: 14/5/2011 15:56
Autore: fulmini

@ Venises

Ho visto-e-sentito questa serie di sei video sulla Biologia del Mondo Nuovo (ben 'legati' tra di loro) linkati da TED, ed ho appreso molto sullo stato e sulle prospettive della biologia, e della medicina, e delle tecniche e scienze circostanti. Grazie.

In questo caso, come in altri casi - attinti da altre fonti - mi colpisce la distanza tra i mezzi di comunicazioni di massa come la televisione e gli istituti della ricerca scientifica e tecnologica. E la contiguità di questi ultimi alla comunicazione molecolare come il Web.
Inviato: 15/5/2011 13:00  Aggiornato: 15/5/2011 13:00
Autore: venises

Inviato: 15/5/2011 13:48  Aggiornato: 15/5/2011 13:48
Autore: fulmini

Bellissima conferenza - grazie, Venises. Fra l'altro questa Susan Lim parla con un ritmo umano, gli altri corrono come dannati.
Inviato: 3/6/2011 14:01  Aggiornato: 3/6/2011 14:02
Autore: venises

Forse sarete al corrente dell'impennata che il prezzo del frumento sta sperimentando sul mercato mondiale, a seguito della sempre maggiore siccità, inondazioni in Cina e Pakistan, incendi in Russia (che ne ha sospeso l'esportazione) e condizioni climatiche in generale.
Ne soffriranno di più i più poveri. Fra essi, l'Africa sub-sahariana in modo particolare.
Una parte della soluzione potrebbe essere rappresentata da un frumento di migliore qualità, ottenuto modificando il genoma del frumento stesso.
Facciamo notare che il genoma del frumento è il più lungo decodificato sinora (5 volte quello umano). È stato decodificato in un solo anno (2010), contro i quindici necessari a decodificare quello umano.
Inviato: 3/6/2011 14:50  Aggiornato: 3/6/2011 14:50
Autore: fulmini

@ Venises

Ah, Venises! Si vede bene che scrivi in italiano ma non sei italiano! Frumento? Cina? Genoma? Africa?

Gli italiani si occupano, dalla mattina presto, di Berlusconi. Da vent'anni. Infatti, i coautori che hanno smesso di partecipare al sito-rivista hanno continuato ad occuparsi di Berlusconi.

A metà del secolo scorso un sociologo non banale parlava dell'Italia come di un paese dominato dal familismo amorale. Non più: oggi è dominata dal personalismo amorale. No, non solo di Berlusconi, ma dai suoi complici avversari. Berlusconizzati.

Il frumento, la fame, il mondo, aspetteranno. Fateci divertire.
Inviato: 6/6/2011 0:24  Aggiornato: 6/6/2011 0:25
Autore: venises

Speriamo che questo post v'abbia fatto intravvedere il futuro che ci attende, nel quale la specie umana modificherà se stessa, si perfezionerà e sarà soppiantata da una nuova specie, creata dalla specie umana stessa, che volontariamente si estinguerà.
Non lasciatevi ingannare: non si tratta di una specie artificiale, soltanto di una specie più evoluta.

Un altro piccolo passo in questa direzione: il calcolatore biologico.
Non lasciatevi ingannare, non è un computer; è l'assoggettamento della natura a comportamenti pre-programmati a livello genetico.



@ Pasquale
Berlusconi chi?
Inviato: 6/6/2011 9:43  Aggiornato: 6/6/2011 9:43
@ Venises

Bello!

Ma... "la specie umana, che volontariamente si estinguerà" suona ottimistico. Gli esseri umani, pur di sopravvivere a tutti i costi, hanno inventato la religione...

Per fortuna hanno inventato anche la scienza.

Una bella guerra questa tra religione e scienza. Sai cosa penso? Che non possiamo liberarci né dell'una né dell'altra. Dunque, non rimane che inventare religioni più leggere, fraterne, e scienze più precise, sorelle.

Pasquale Misuraca
Inviato: 9/6/2011 0:34  Aggiornato: 9/6/2011 0:40
Autore: venises

Un altro esempio di rigenerazione del corpo umano => BBC - UCL
Inviato: 19/9/2011 23:20  Aggiornato: 19/9/2011 23:26
Autore: venises

Fra quanti anni pensate che si avvererà la predizione del Professor Church?
Quale?
Che ogni essere umano avrà impiantato nel proprio corpo un piccolo dispositivo che ci avvertirà immediatamente dell'insorgenza delle prime mutazioni genetiche associate all'insorgenza di un tumore.
Tumore che si potrà evitare "editando" direttamente il codice genetico. Nessuna operazione chirurgica invasiva, nessun dolore. Tumore sparito.

Noi non siamo d'accordo col Professor Church.
Il dispositivo non c'avvertirà affatto.
Riparerà lui stesso il difetto, al suo primo insorgere, senza disturbarci affatto.
Non sapremo mai d'aver rischiato un tumore.
Solo il nostro medico lo saprà, avvertito (ovviamente in modo "wireless") dal nostro dispositivo.
Per buon ordine della nostra cartella medica.

Concludendo, le sole domande che ha senso porsi sono:
1) quando?
2) quale ditta produrrà questo dispositivo?
3) a quale prezzo sarà commercializzato?
Inviato: 20/9/2011 9:01  Aggiornato: 20/9/2011 9:01
Autore: fulmini

@ Venises, ed a chi riflette su questioni del genere:

A mio modo di pre-vedere, le domande sensate sono quattro: le prime tre che proponi:

1) quando?
2) quale ditta produrrà questo dispositivo?
3) a quale prezzo sarà commercializzato?

e la seguente:

4) quanti esseri umani, fra tutti gli esseri umani viventi (nel momento storico pre-visto) sul pianeta Terra, saranno nelle condizioni economiche-sociale-culturali di godere questa bella novità?

Ovvero: in quel momento storico ci saranno ancora sul pianeta Terra ricchi e poveri, dirigenti e diretti, dominanti e dominati?

Pasquale Misuraca
Inviato: 20/9/2011 23:57  Aggiornato: 20/9/2011 23:57
Autore: venises

Caro Fulmini, questione inevitabile.
Personalmente, ho un'idea precisa al riguardo.
Il nostro secolo è stato caratterizzato dall'esplosione tecnologica legata alle comunicazioni e al computer, due tecnologie legate alla seconda guerra mondiale.
Le due scoperte fondamentali del periodo post-guerra mondiale sono, a nostro avviso: 1) la scoperta della struttura del codice genetico e la conseguente possibilità di manipolarlo; 2) la progressiva scoperta (ancora agli inizi) del funzionamento del cervello e la conseguente possibilità di sintetizzare l'intelligenza (coloro che hanno seguito i nostri post sul Mondo Nuovo non si stupiranno di questa affermazione).

Partiamo dall'avanzamento delle conoscenze neurologiche.
Presto sarà possibile estendere le funzionalità del cervello, sintetizzare cervelli artificiali, etc. Un giorno non lontano l'apprendimento scolare scomparirà del tutto ed anni d'insegnamento saranno rimpiazzati da un trasferimento istantaneo in memoria di dati, esperienze, ragionamenti, etc. Questa nuova specie - grandemente superiore alla specie umana - non sarà creata dall'evoluzione ma dall'uomo stesso, sarà il frutto d'un progetto consapevole. La specie umana si estinguerà e sarà soppiantata da questi nuovi esseri, questa sorta di angeli terreni, non dotati del cervello "rettile" né di alcun impulso arcaico e quindi inefficiente. Sarà una specie che si auto-curerà (riparerà?) e che non avrà più bisogno di togliere all'altro per assicurare a sé. Al contrario, svilupperà una quantità enorme di risorse per tutti e controllerà l'ambiente, sarà il vero ed unico padrone dell'Universo (con conseguente fine istantanea di tutti le religioni).
Questo il momento in cui la ricchezza, la miseria, la cattiveria, l'egoismo, la superstizione, l'ignoranza scompariranno; perché non più utili.
Quello sarà il momento in cui - come la definiva Marx - la preistoria dell'umanità lascerà il passo alla Storia dell'Uomo - solo che sarà un altro uomo, non più per metà bestia. Tutto questo arriverà certamente, nessun ricco e nessun potente riusciranno ad arrestare questo processo. Quando?

Torniamo ora alla tua questione.
La risposta dipende dalla sequenza temporale con la quale riteniamo che le rivoluzioni ai punti 1) e 2) qui sopra si realizzeranno.
Se 2 (la rivoluzione neurologica) precederà 1 (la rivoluzione genetica) allora la nostra macchinetta non conoscerà né miseria né egoismo e sarà liberamente disponibile a tutti (il denaro sarà scomparso in un universo caratterizzato da risorse pressoché illimitate).
Se invece, come noi crediamo sulla base della rispettiva maturità scientifica, la rivoluzione genetica precederà quella neurologica, allora questa "bella novità" (come tu la definisci) sarà amministrata dai dominatori, avrà un prezzo di mercato e - inevitabilmente - non sarà disponibile per tutti.
Ma questo durerà solo fino all'avvento degli angeli sterminatori.
Inviato: 21/9/2011 11:34  Aggiornato: 21/9/2011 11:34
Autore: fulmini

Venises,

seguendo il tuo convincente e commovente argomentare, dirò "la seconda che hai detto" (uso qui la celebre espressione di Corrado Guzzanti).

E intendo dire che secondo me "la rivoluzione genetica precederà quella neurologica [e quindi] questa "bella novità" sarà amministrata dai dominatori, avrà un prezzo di mercato e - inevitabilmente - non sarà disponibile per tutti."

Questo vuol dire che dobbiamo, noi, qui e ora, elaborare e diffondere, in maniera creativa e autonoma e solidale, accanto alle rivoluzioni genetica e neurologica in tumultuante corso, un nuovo modo di sentire-comprendere-capire-agire, una nuova economia-socievolezza-politica-cultura. Una nuova scienza. Una nuova politica. Una nuova etica. Una nuova arte. Senza 'esperar' (aspettare e sperare negli) angeli sterminatori. Gli angeli siamo noi, nella misura in cui siamo i precursori teorici-e-pratici di una nuova integrale civiltà.

Pasquale Misuraca
Inviato: 27/9/2011 10:56  Aggiornato: 27/9/2011 10:56
Autore: venises

La competizione fra le due rivoluzioni continua.
Eccovi le ultime notizie dalla rivoluzione genetica e da quella neurologica.
Inviato: 6/10/2011 0:14  Aggiornato: 6/10/2011 0:15
Autore: venises

Questa settimana è la rivoluzione genetica ad assestare il suo colpo.

Inviato: 10/10/2011 23:12  Aggiornato: 10/10/2011 23:13
Autore: venises

E questa settimana pure, si direbbe, a leggere i giornali.

Inviato: 28/5/2014 21:07  Aggiornato: 28/5/2014 21:07
Autore: venises

Qualcosa d'importante succede a Utrecht, una cittadina confortevolmente lontana dai confini italiani.

Inviato: 4/3/2020 21:33  Aggiornato: 4/3/2020 21:33
Autore: fulmini

Dai pipistrelli all’uomo: alle origini del Coronavirus, di Sandro Modeo (da Corriere della Sera punto it)

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_marzo_04/dai-pipistrelli-all-uomo-origini-coronavirus-e80e2708-5e0d-11ea-8e26-25d9a5210d01.shtml