Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Non-scrittori e scrittori.1 - iLibrieleNotti - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

iLibrieleNotti : Non-scrittori e scrittori.1
di fulmini , Sat 22 January 2011 3:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Come non scrivere - e come scrivono i grandi scrittori.1

Come non scrivere.

Incipit di India mon amour di Dominique Lapierre, il Saggiatore 2010.

“La Storia negherà all’artefice della indipendanza delle Indie il diritto di assaporare la sua vittoria. Il 30 gennaio 1948, sei mesi dopo aver cacciato gli inglesi e salvato Calcutta da un bagno di sangue, cade sotto le pallottole di un assassino, nel cuore di Nuova Delhi.”

“Storia” con la maiuscola? “Diritto di assaporare” una vittoria? Sei mesi, eventualmente, non bastano ad “assaporare”? “Cacciato” gli inglesi? Si “cade sotto le pallottole”?

Come scrivono i grandi scrittori.

Incipit di In viaggio con Erodoto di Ryszard Kapuścinski, Feltrinelli 2005.

“Prima di partire per uno dei suoi viaggi inerpicandosi per sentieri rocciosi, navigando per mare, cavalcando per impervi territori asiatici; prima di imbattersi nei diffidenti sciti, scoprire le meraviglie di Babilonia e studiare i segreti del Nilo; prima di conoscere cento altri luoghi diversi e vedere mille cose incomprensibili, Erodoto apparve brevemente nelle lezioni di storia greca tenute due volte alla settimana dalla professoressa Bieżuńska-Malowist per gli studenti del primo anno dell’Università di Varsavia.”

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 22/1/2011 18:11  Aggiornato: 22/1/2011 18:11
Frances Yates, che intorno agli anni ’70 dirigeva la biblioteca del Wartburg Institute a Londra, era solita dire (cito a memoria) :- Una biblioteca è importante per il secondo libro vicino a quello che cerchi.
Trovandomi davanti all’ultimo post di Fulmini l’occhio bussò ai post sulla Neuropsichiatria . Per un gioco di memoria e di riflessioni incrociate
Il primo incipit che mi viene in mente non è il famosissimo :

“Chiamatemi Ishmael . Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi o punti denari in tasca ...” da Moby Dick , scritto da Herman Melville
e nemmeno :
“Non lo nego: sono ricoverato in un manicomio; il mio infermiere mi osserva di continuo … "Da Il tamburo di latta, di Gunther Grass

Ma :
«Oggi è arrivata, proveniente da Firenze, una malata, una matta, giovane, fresca, alta, con lo stampo della salute fisica. Quando sono entrato nel reparto era seduta a letto e mangiava con golosità. Aveva la camicia aperta sì che le si vedeva comodamente un seno. Non aveva alcun pudore, neppure la finzione del pudore. È affetta da schizofrenia, quella malattia mentale che scompone la persona umana rendendola senza senso e senza scopo».

E’ l’incipit del libro” Le libere donne di Magliano “ dello Psichiatra Mario Tobino; è il diario di uno psichiatra, scritto per dimostrare che anche i malati di mente sono creature degne di stima, rispetto e amore.

Alexandra detta AlfaZita