Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

i nostri inviati : Frontiera
di nefeli , Wed 19 May 2010 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


strada di notte

Nefeli, Nicosia nord / Nicosia sud, maggio 2010

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 19/5/2010 10:10  Aggiornato: 19/5/2010 10:10
Autore: venises

Notevole!
Cosa rappresentano le due Nicosia?
Sono distinte in quale senso? Politicamente, amministrativamente?
(Perdona, se puoi, la mia ignoranza)
Inviato: 19/5/2010 17:03  Aggiornato: 19/5/2010 17:03
Questa tua

Istantanea radicata anima in terra quella di nessuno
carta carbone strato di rena filtro
quella luce assorbente quel buio poroso ritaglio e
non sai da quale parte stai e da dove possano arrivare
"i nostri".
Alexandra (AlfaZita)
Inviato: 20/5/2010 14:02  Aggiornato: 20/5/2010 14:02
Non ti preoccupare, non e' una cosa molto conosciuta. Dovresti venire a controllare di persona... Insomma, sono divise politicamente, sono due stati che derivano dalla divisione dell'isola dopo l'invasione turca del 1974. In mezzo alla capitale, Nicosia, corre la cosiddetta linea verde, controllata dai caschi blu dell'ONU. Tra una parte e l'altra della citta' – perche', come si intravede dalla foto, la frontiera non e' proprio un muro come a Berlino ma una serie approssimativa di sbarramenti fatti con cerchioni, grandi fusti di lamiera, reti da uccelliere, e cosi' via, che tagliano le strade a meta'. Tra una parte e l'altra c'e' una fetta chiamata qui la zona morta dove i palazzi sono rimasti in abbandono e sono ben visibili sia da una parte che dall'altra. Si possono anche sentire le voci nelle manifestazioni e le campane fanno a gara con i muezzin. Qualcosa di paradossale, doloroso e affascinante.
Inviato: 21/5/2010 20:06  Aggiornato: 21/5/2010 21:23
Autore: serafico

si respira grave il senso di abbandono
fabio