Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Rubare stanca - agathotopia - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

agathotopia : Rubare stanca
di unviaggiatore , Wed 21 October 2009 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Giuliano Cabrini, Torino, 14 ottobre 2009 14:46


I disagi di un ladro di immagini.

La vista di quelle orribili tende sui terrazzi, lo infastidiva, gli procurava uno strano senso di disagio, le vedeva tutte le mattine quando apriva la finestra della sua camera, erano proprio brutte.
Si sedette al tavolino di un bar a prendere un caffè, un bar elegante come ce ne sono molti a Torino. Chi ama la fotografia si guarda intorno e a volte nota dei particolari che gli altri non vedono, alla cassa una cassiera molto curata nell'aspetto, un barista incredibile, i suoi gesti che volevano essere compiti e servili erano in realtà grotteschi, che cosa voleva dire l'avambraccio sollevato e la schiena leggermente piegata in uno strano mezzo inchino dopo aver servito un caffè ad un cliente?
- Una goccia di latte ingegnere? -
- No, mai, non lo sa? -
- Ah, vero mi scusi lei non macchia, è la sua signora che macchia -
- Già è mia moglie -
- Vero è la sua signora -
L'uomo esce sollevando leggermente il cappello in segno di saluto
La cassiera guarda il barista
- Devi stare attento, ti ha risposto con un certo disappunto, è la moglie che macchia -
- Certo, è la signora che macchia -
A questo punto ci voleva un altro caffè ma da un'altra parte. In piazza Vittorio c'era un vecchio bar con dei tavoli e delle sedie di legno dall'aspetto modesto, alle pareti delle foto incorniciate di Cesare Pavese, forse il caffè non era dei migliori ma in quel posto sembrava ottimo e si gustava benissimo.
In via Po vide una ragazza che guardava una vetrina, un'immagine da rubare, lei si voltò vide la macchina fotografica, sorrise e si mise in posa.
Che giornataccia!


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 21/10/2009 8:30  Aggiornato: 21/10/2009 8:30
Nervosetto l'Ingegnere, oltre che scontroso, e continua a sorbire caffé?
luigi
Inviato: 21/10/2009 15:24  Aggiornato: 21/10/2009 15:24
E' un piacere leggerti, come sempre, in "questa foto di scrittura".
un abbraccio
Mario
Inviato: 21/10/2009 16:08  Aggiornato: 21/10/2009 16:08
Autore: AlfaZita

qualcuno, recentemente, tempo fa, "artisticamente",

ha impacchettato i monti e le piane,
con carta, con panno liscio o ruvido,rigato,
già...

il caso e la necessità hanno fatto di più.
Inviato: 21/10/2009 16:40  Aggiornato: 21/10/2009 16:40
Christo, del quale anni adddietro ho visto una parte di Porta Pinciana incartata.
Che bruttura; non certo arte, seppur dopo notevole forzatura intellettuale.
Non tutte le follìe dei viventi possono definirsi arte.
luigi
Inviato: 24/10/2009 9:52  Aggiornato: 24/10/2009 9:52
Autore: unviaggiatore

a Luigi
Non so se l'ingegnere continua a sorbire caffè, io continuo tranquillamente. Ricordo che i miei genitori si alzavano dal letto verso mezzanotte si facevano il caffè e tornavano a dormire, io alla sera prendo il Lexotan... sarà per i caffè che bevo di giorno?

A Mario
Grazie Mario, anch'io ti leggo.

A AlfaZita e Luigi
A volte a Genova quando viene ristrutturata la facciata di un palazzo antico la impacchettano in un involucro che riproduce la facciata stessa. Il massimo lo abbiamo visto durante il G8, di fronte a Palazzo Ducale, sede degli incontri, c'è un orribile palazzo nuovo costruito in mezzo ai vecchi palazzi, un vero pugno in un occhio. Meraviglia delle meraviglie hanno capito quanto fosse avulso dall'ambiente circostante e hanno pensato bene di coprirlo con dei teloni che lo riproduceva esattamente com'è. Piccola nota a parte: Berlusconi si era raccomandato di non stendere a asciugare mutande di fronte alla sede degli incontri, mai viste tante mutande, i genovesi non hanno badato a spese.