Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Anche mozzato - haiku rimati - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

haiku rimati : Anche mozzato
di fulmini , Wed 14 October 2009 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Anche mozzato
fiorisce nel bicchiere
il basilico.


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 14/10/2009 7:43  Aggiornato: 14/10/2009 7:43
Osservazione
acuta,profumata;
culinaria.

luigi
Inviato: 14/10/2009 9:10  Aggiornato: 14/10/2009 9:10
Autore: unviaggiatore

Mi piace molto e poi, quando un genovese sente parlare di basilico si commuove.
Inviato: 14/10/2009 10:06  Aggiornato: 14/10/2009 10:06
" ... quando un genovese sente parlare di basilico si commuove." e raccoglie le lacrime perché non si sprechi alcunché.
Inviato: 14/10/2009 20:58  Aggiornato: 14/10/2009 20:58
Autore: eleonora

Da genovese, mi commuovo anch'io.
Questo haiku emana profumo. Di basilico, naturalmente!
Inviato: 14/10/2009 22:00  Aggiornato: 14/10/2009 22:00
Autore: unviaggiatore

Mi avete costretto, mando subito una fotografia a Fulmini che dovrà pubblicarla.
Inviato: 14/10/2009 22:25  Aggiornato: 14/10/2009 22:25
Autore: unviaggiatore

PubblicarLA o pubblicare? Il basilico il PESTO mi emoziona.
Inviato: 15/10/2009 10:01  Aggiornato: 15/10/2009 10:01
Autore: fulmini

D'accordo! Prendo impegno solenne di pubblicare la foto di Giuliano - un affettuoso monumento al basilico (pianta, vorrei aggiungere, schierandomi tra i suoi devoti, che trae il suo nome dal fatto che il odore era ritenuto... degno di un re - 're' in greco antico si dice infatti 'basilèus')
Inviato: 11/11/2009 19:07  Aggiornato: 11/11/2009 19:07
Autore: fulmini

@ Tonio ed a coloro che riflettono sulla composizione haiku

In una sua recente lettera, Tonio m’ha interrogato così: “Posso chiederti il significato di questo haiku? A cosa hai pensato mentre lo hai scritto?” Ho risposto così:

Tonio, mi poni due domande impegnative - darò loro risposte distinte (e sicuramente non esaurienti).

Il significato di questo haiku, quello che ho voluto dire è... quello ho detto: il suo “contenuto” coincide – almeno nelle intenzioni, nella volontà - con la sua “forma”. Infatti, quando compongo un’opera d’arte (ammesso che ciò che verrà fuori da quel mio determinato lavoro sia un’opera “d’arte”), non cerco di infilare sotto la superficie delle parole, delle immagini, dei suoni, un qualche significato ulteriore e profondo.

Insomma, compongo in modo... profondamente superficiale, come un greco antico – secondo Friedrich Nietzsche – viveva: “Oh questi Greci! Loro sì sapevano vivere; per vivere occorre arrestarsi animosamente alla superficie, all’increspatura, alla scorza, adorare l’apparenza, credere a forme, suoni, parole, all’intero olimpo dell’apparenza. Questi Greci erano superficiali – per profondità!”

Quello che ho pensato (pensato con le parole, con le immagini, con i suoni – tutte insieme avviluppate in una tempesta perfetta sentita-vista-pensata con gli occhi della testa e gli occhi della mente, le orecchie della testa e l’orecchio interiore, e tutti gli altri organi della sensibilità e dell’intelligenza panicamente intorcinati), è troppo lungo da raccontare tutto intero: ma se dovessi iniziare questo inteminabile racconto inizierei così: (una immagine) i fiori in cima al rametto di basilico, (altra immagine) il rametto intero di basilico nel bicchiere intero, (altra immagine) il gambo spezzato del basilico che traspira bollicine, (una parola - contemporaneamente vista scritta e udita pronunciata) ...mozzato..., (un suono e un rumore) delle bollicine che salgono dal gambo al pelo dell’acqua e dell’autobus che passa sotto la finestra...

E via enumerando e districando la successione precipitosa multiforme che, a ripensarci, forse non è iniziata con una immagine, ma con un profumo, il profumo dei fiori di basilico, o con un tocco, il tocco delle mie mani che stringono il rametto infilandolo nel bicchiere, o con un rumore, lo scroscio dell’acqua del rubinetto appena aperto, o con un ricordo, di un taglio, di canna, di cardo, di testa...