Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 La Porta Magica - a quattro mani - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

a quattro mani : La Porta Magica
di AlfaZita , Mon 4 May 2009 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Stamani, il mio tempo e quello di altri spettatori, fu dilatato in un teatro centrale della capitale italiana, gremito di gente dell’estrema periferia romana. Grande la mia emozione, davanti ai cento bambini - dai tre ai cinque anni - che interpretavano “ La porta magica”: in italiano ed in romanesco, scenografie e costumi inventati da alcuni genitori con i bambini, e udite, udite: il testo scritto da un insegnante e interpretato sì, da cento bambini piccoli, ma, anche dalle loro maestre e da genitori, tutti vestiti da antichi romani, tutti inseriti benissimo nella parte, liberi di sbadigliare e guardare la luce che staccava lampi intermittenti, vicini vicini, a formare una comunità di individui, giocare alla vita con i grandi, cantare e suonare insieme a loro, dei tamburi di varie dimensioni, senza mai perdere il ritmo.
Questi bambini che frequentano una scuola materna, dislocata in succursali sperdute in nuovi abitati, lontani dal Palatino, dalle Terme di Diocleziano, dal teatro dell’Opera, lontanissimi dai musei, dalle grandi librerie… vennero con i loro amici, parenti, vicini di casa, con le loro carrozzine e i loro giocattoli, ad occupare Roma.
Vennero ad affrontare il trauma dell'incontro con qualcosa che introducendosi in una cornice di familiarità, ci sorprende e ci trascina via, in un altro mondo. Vennero con le loro maestre, i bidelli i segretari ed il direttore didattico, ad affrontare, come direbbe Heidegger “il trauma della rottura e dell'apertura del mondo”.
E con il loro ciancottare, cosi ricco di inflessioni incantevoli, hanno ricreato lo spazio, e dato senso al vuoto.
(Alexandra Zambà)

bambini che recitano su un palcoscenico

(Pasquale Misuraca)

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 5/5/2009 20:51  Aggiornato: 5/5/2009 20:51
Autore: eleonora

Che scuola meravigliosa quella che insegna a grandi e piccini a creare e a fare spettacolo insieme, attraversando i confini genitori/figli-maestri/alunni! Chissà se è un caso isolato o ne esistono altri?
Inviato: 7/5/2009 12:49  Aggiornato: 7/5/2009 12:49
...Quando i genitori partecipano alle attività proposte dalla scuola, quando i genitori danno fiducia alle insegnanti, quando la loro parola aiuta a costruire...allora la società sarà pronta per riappropriarsi di certi valori!
Bravi genitori, brave le maestre...brava Pam. (tua madre)
Inviato: 7/5/2009 19:41  Aggiornato: 7/5/2009 19:41
Autore: AlfaZita

Carissima Eleonora,
hai ragione. La festa dei bambini ha prodotto gioia e felicità. Trovarmi circondata da bambini che non perdono il contatto tra la parola e la cosa che giocano alla vita interpretandola, mi ha tranquillizzato, mi ha riempito il cuore di speranza. Ti chiedi sul numero delle scuole che sa essere all’altezza del proprio compito. Non so risponderti. Non so quante siano le scuole così attive, quanti gli insegnanti, i genitori aperti al dialogo. Vorrei credere che siano molti.