Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

fotoGrafie : Partire partirò partir bisogna
di fulmini , Fri 3 April 2009 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Due foto, oggi, sul tema: 'grazia sotto pressione' (di chi parte, di chi fotografa). Qual è la più bella? E perché è la più bella delle due?

giovane donna aspetta l'autobus

Roma, via Prenestina, 23 marzo 2009 (1)


giovane donna aspetta l'autobus

Roma, via Prenestina, 23 marzo 2009 (2)

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 3/4/2009 12:29  Aggiornato: 3/4/2009 12:29
Autore: bovary

preferisco la prima delle due perchè dà maggiore risalto al soggetto principale che è la giovane donna in attesa, oltre il vetro graffiato dell'autobus e dietro lo sfondo del grigio metropolitano... mi piace perchè pur essendo il soggetto principale è in ombra rispetto alla luce che illumina il retro della scena, ed enfatizza così quella sensazione interiore di impaziente attesa.... mi colpisce la sua pensosa immobilità in contrasto con il mondo intorno che gira frenetico...
Inviato: 3/4/2009 17:10  Aggiornato: 3/4/2009 17:10
Autore: fulmini

Per me è più bella la seconda, perché contiene più contesto, più realtà, si vede bene il sedile del tram in primo piano – sedile vuoto, ci sono le quinte nere ritmate e un po’ inclinate, e le schiene opposte di due astanti rivolti a direzioni diverse, e il bianco squillante del ragazzo o ragazza sul motorino, una sommessa sinfonia di colori essenziali, una vasta gamma di toni, di sfumature, di graffi e graffiti, dentro e fuori... La prima è (quasi) soltanto un ritratto, la seconda è un paesaggio con figure.

(Faccio notare, Bovary, oltre che a te anche a chi ci legge, che tu scrivi "preferisco" ed io "la più bella è" - tu manifesti un gusto individuale, e lo argomenti, io definisco una superiore bellezza, e la argomento. Intendo con questo tentare il passaggio dal piano soggettivo al piano inter-soggettivo. Non so quanto ci sia riuscito, ma lo ritengo necessario - altrimenti ciascuno rimane prigioniero della propria singolarità, non credi?)
Inviato: 29/4/2009 11:39  Aggiornato: 29/4/2009 11:39
Le due foto esprimono concetti diversi:
la prima è più concentrata sul soggetto e le sue dinamiche interiori, ma proprio pr questo io avrei usato una focale più selettiva in modo da lasciare leggermente sfocato lo sfondo...
la seconda immagine privilegia il contrasto tra l'individuo e la realtà circostante, però il motociclista in giacca bianca sposta troppo l'attenzione dal soggetto mentre le altre due figure sono troppo defilate (escono praticamente dall'immagine...)per essere veramente significative.
(riguardo alla metacomunicazione preferisco l'onestà di presentare il proprio parere come espressione della propria visione esteticas alla presunzione di ritenersi depositari si un Norma estetica universale....)