Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

la lingua rubata : Era ancora notte
di AlfaZita , Thu 26 February 2009 7:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


testa di statua antica

'AlfaZita', Museo di Nicosia (Λευκωσία in greco, Lefkoşa in turco), 20 febbraio 2008


era ancora notte
la testa allungava su sogni miscelati
la bocca desiderava - al di lą del velo -
chiedeva alle viscere incerte e
alla sedia rotta che aspettava in basso
delle cerase appese
senza cielo in fila agli scaffali
rosse sciroppate e
le mani tastavano il buio nell’andatura
lenta e incerta.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietą dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 26/2/2009 14:23  Aggiornato: 26/2/2009 14:23
Valeva assolutamente la pena pazientare ed aspettarti
Inviato: 28/2/2009 23:41  Aggiornato: 28/2/2009 23:41
Molto bella.
Inviato: 1/3/2009 10:41  Aggiornato: 1/3/2009 10:44
Autore: AlfaZita

Vaganti solitarie voci sussurrate
le vostre
scalfiscono intonaci pareti perse
nell’ombra
Inviato: 2/3/2009 9:55  Aggiornato: 2/3/2009 9:55
e il buio, tastato, rispondeva?

prishilla
Inviato: 3/3/2009 1:13  Aggiornato: 3/3/2009 1:13
Autore: AlfaZita

il buio riempie lanoso,
corposo si attacca
-ventose che succhiano-

Priscilla,
il buio naviga fermo
e afono non ti libera.

AlfaZita