Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

dalle finestre : Dalle finestre labicane
di AlfaZita , Sat 13 December 2008 7:50
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

(Nasce oggi, per iniziativa di AlfaZita, 'dalle finestre', una nuova rubrica che è una rubrica comune, nella quale cioè possono pubblicare tutti i coautori. Altre rubriche comuni operanti sono: 'a quattro mani', 'lo Stato del Meridione', 'i nostri inviati', 'ultimogiornodelmese', 'video di fortuna', 'dizionario sito', 'governo all'ombra', 'guidaPellegrina', 'prove di discussione'.)


manifestazione sindacale

Roma, 12 dicembre 2008

Noi abitiamo a Roma sulla via Labicana.
Abbiamo il privilegio di veder passare i cortei delle manifestazioni, saggiare la tensione politica, lo sgomento, la protesta, il diritto dei cittadini di contare. Le frustrazioni dell’universo italiano.
La manifestazione di ieri, indetta dalla CGIL contro il governo e la crisi economica, era donna.
Il lungo e folto corteo che avanzava sotto la pioggia, era preceduto e poi rafforzato da voci di donna.
La prima voce campeggiava con decisione. Alta e corposa, chiara e vitale, era di donna giovane.
Voce fluida e coraggiosa agitava la fermezza della presenza fisica del “noi siamo qui e sempre, le cose non stanno come voi ci dite. Noi siamo voce che protesta, corpo che si oppone."

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 13/12/2008 9:20  Aggiornato: 13/12/2008 9:20
"Piove, Governo ladro" e la portata del fiume della protesta aumenta; speriamo tracimi per portarsi via questa lordura di Politica.
Pasquino 2008
Inviato: 13/12/2008 11:22  Aggiornato: 13/12/2008 11:22
Quando ho visto e ho accompagnato per un pezzo la manifestazione, e dall'alto ho visto la foresta di ombrelli colorati ho pensato "domani apparirà su fulminiesaette!"
Inviato: 13/12/2008 16:30  Aggiornato: 13/12/2008 16:30
In una giornata cupa e colma di allarme per l'imminente "esondazione" del Tevere, Roma aveva trovato il fiume della speranza. Il corteo di giovani, di lavoratori di donne che sfilava nelle sue strade e nelle sue piazze. L'immagine di via Labicana e le voci liberatorie delle donne, raccolte e immortalate da Fulminiesaette, è il migliore omaggio che si potesse fare ad una lotta sacrosanta che spero durerà ancora nel nome dei diritti e della libertà e del lavoro. Grazie. Filippo Piccione
Inviato: 13/12/2008 19:24  Aggiornato: 13/12/2008 19:24
Autore: fort

Qui, cara Alexandra, le voci corrono: AUGURONI!!!

Fort
Inviato: 16/12/2008 19:08  Aggiornato: 16/12/2008 21:03
Autore: AlfaZita

Pasquino 2008
Sorrido perché calzante la tua osservazione è calzante, tuttavia penso che per cambiare qualcosa bisogna andare oltre la vecchia storia del governo ladro. Con e senza l’acqua.
Dobbiamo ancora imparare ad essere meno generici nella valutazione e più precisi nell’uso del mezzo per colpire il bersaglio.” Solo chi vuole i mezzi vuole il fine”.

Di fronte all’anonimo appassionato, mi tolgo il cappello.

Caro Filippo, grande amico e politico appassionato, ti saluto dalla piazza.

Caro Fort, dalle finestre labicane, mi chiedo cosa pensano gli altri piccoli imprenditori del triangolo opulento!