Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

briciole musicali : indovinello
di venises , Thu 11 December 2008 6:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  


Chi è l'autore di questa musica?



Aiutini:
1) no, non è il famoso compositore Mr. Eurovisione
2) si, è una musica sacra (!!!)
3) si, è un compositore francese
4) il brano è stato scritto nel 1692


(per la soluzione clicca su Leggi tutto)




Marc-Antoine Charpentier
Te Deum H146 (1692)
Prélude in re maggiore (trattasi di un rondò)

testo




Jean-Baptiste Lully : Te Deum (1677)
nell’esecuzione dei Musica Antiqua Koln





Jean Baptiste Lully: scene dal film “Le Roi Danse
Musica eseguita dai Musica Antiqua Koln
(Lully è il personaggio con la giacca rossa nella prima scena, e quello che dirige il concerto nella seconda





P. S. = l'intero Te Deum è disponibile nell'Archivio della Musica Classica di Radio Fulmini (e vale la pena d'ascoltarlo per intero)

{ gertdelpozzo & venises }




- - - - - - - - - - - - - -




Chi ha composto la musica dalla quale è tratto questo passaggio?



Soluzione :

Ascoltate il passaggio a 11:50 dall'inizio del seguente brano .


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 11/12/2008 7:51  Aggiornato: 11/12/2008 7:51
sono stupefatto. 1692 ? parrebbe fine 800 primi nove. Faurè ? Qualche russofrancofono ? Oppure è uno scherzo ( quei tre punti esclamativi fanno pensare alla sacralità personale !!! ) Eppoi io CONOSCO questa musica. E mi dispiace di non sapere cosa sia. Anzi no. Mi piace ascoltarla, per cui grazie, CHIUNQUE sia stato a comporla, e ad eseguirla. E a chi l'ha riprodotta qui. Adesso leggo tutto. Autosputtanamento in arrivo ?Who Cares?
Inviato: 11/12/2008 9:14  Aggiornato: 11/12/2008 9:14
Autore: venises

No, non è Fauré.

Confermo che si tratta d'un compositore francese purosangue (senza influenze russe).
Confermo che si tratta di musica da chiesa.
Confermo che il brano è stato scritto (ed eseguito per la prima volta) nel 1692.

Un'ultima rassicurazione: con i nostri indovinelli non si vince premio alcuno, ma la bella notizia è che non si perde nemmeno nulla. Quindi non c'è rischio di sorta.
Inviato: 11/12/2008 9:35  Aggiornato: 11/12/2008 9:35
Autore: unviaggiatore

Non sono un intenditore di musica classica, ma questo mi sembra tanto il TE DEUM di
"Marco Antonio il Carpentiere"
Ciao
Giuliano
Inviato: 11/12/2008 9:45  Aggiornato: 11/12/2008 9:45
potrebbe essere Lulli o potrebbe essere Rameau
Inviato: 11/12/2008 10:14  Aggiornato: 11/12/2008 10:14
Autore: venises

Soluzione ESATTA per il nostro Giuliano viaggiatore !!!!!
Congratulazioni
Inviato: 11/12/2008 11:43  Aggiornato: 11/12/2008 11:43
epperò !!!

A parte le congratulazioni per il sapiente viaggiatore, profitto della occasione per ringraziare e complimentare. l'archivio musicale è straordinario. Sarò un ospite fisso, spero. Saluti, Valerio.
Inviato: 11/12/2008 12:15  Aggiornato: 11/12/2008 12:37
Autore: venises

Caro Valerio,
grazie - a nome di tutti coloro che hanno contribuito e stanno contribuendo (una faticaccia).
L'archivio non è che all'inizio, continuiamo e continueremo ad aggiungere musiche.

Approfitto per sottolineare che siete tutti invitati a contribuire (questo è lo spirito se vogliamo che sia la Radio di tutti):
1) con suggerimenti (di musiche mancanti e che vorreste trovare - poi ci pensiamo noi, in qualche modo)
2) in "natura" (fornendo direttamente i files delle vostre canzoni preferite, se li avete - per esempio, Charpentier è stato gentilmente fornito da gert)
Inviato: 11/12/2008 16:06  Aggiornato: 11/12/2008 17:43
Autore: venises

Abbiamo aggiunto un secondo indovinello alla fine del post.

(Aiutino : anche se a prima vista può sembrare difficile, questo indovinello è invece molto facile)

In bocca al lupo!
Inviato: 11/12/2008 23:08  Aggiornato: 11/12/2008 23:08
Autore: venises

Abbiamo dato la soluzione del secondo indovinello.
Non è la prima volta che vi proponiamo quest'opera.
Per la storia di questo concerto, leggi qui.

Cosa hanno in comune i due indovinelli di oggi ?
Così come la musica di Charpentier non si sarebbe detta, al primo ascolto, né barocca né sacra - parimenti il secondo pezzo non ha l'aria d'essere stato scritto da uno dei rappresentanti più insigni del romanticismo.
Inviato: 14/12/2008 17:17  Aggiornato: 14/12/2008 17:17
Mah, non saprei. Mi sembra che Tchaikovsky non possa essere inteso come un non-romantico. C'e' una lamentosita' nei passaggi morbidi tra nota e nota, un chiaroscuro - scelta della concatenazione degli accordi - che fanno strascicare la melodia nei momenti di grande pathos. Del resto, mi sembra molto piu' "romantica" - se non fosse per gli stridenti e commoventi momenti di crudezza e insieme di passione - della sua serenata. E non intendo parlar male del musicista che, sebbene spesso si lasci andare a sprpieno di zuccheriniopositi tra il romantico e il postmoderno ante literam, ha sempre pieno di zuccherini il pugno che da' bastonate.
Nefeli
Inviato: 14/12/2008 20:36  Aggiornato: 14/12/2008 20:36
Mh. Mi sembra chiaro che nell'ultimo commento ho dimenticato di tagliare un pezzo alla fine. Meglio cosi', la confusione fa tanto postmoderno!
Inviato: 1/2/2009 13:46  Aggiornato: 1/2/2009 13:46
Autore: venises

Visto che, come afferma Wikipedia “Il modello a cui Charpentier si era probabilmente ispirato era il Te Deum di Jean-Baptiste Lully (1677), come è possibile desumere dal solenne uso delle trombe nel brano d’apertura”, abbiamo aggiunto il Te Deum di Lully in fondo al post.
(Dedicato ai curiosi che però non osano chiedere)