Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

racconti di poche parole : Cane che abbaia rende felice
di fulmini , Sat 6 December 2008 8:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Quartiere romano di Centocelle. Entro in una vetreria per procurarmi il vetro di una finestra rotta. Il vetraio fuma, un cane sdraiato pancia a terra e ciuffo sugli occhi mi segue in panoramica pupillare. Quando il vetraio ha tagliato e involtato nel giornale il vetro, infilo la mano in tasca per pagare, e il cane abbaia. Mi volto interrogativamente verso il cane (sono figlio di un gran cinofilo, guardo in faccia i cani che abbaiano), il cane si è alzato in piedi e abbaia, la coda però è festosa e il pelo non è rizzato. “Buono...” dice il vetraio al cane e mi guarda con la bocca a barchetta. “Che vuol dire?” mi informo. “Niente... ogni volta che un cliente se ne va lui abbaia... je dispiace...” Vado via col vetro sottobraccio, il cane abbaia, abbaia, poi è inghiottito dal rumore di fondo della periferia. Ma io non smetto di sorridere felice. Un cane che abbaia quando te ne vai e non quando arrivi è una mano santa.

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 7/12/2008 5:48  Aggiornato: 7/12/2008 5:48
vero

e il fatto che pochi lo capiscano dice molto