Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 96 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/include/common.php on line 109 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Strict Standards: Non-static method XoopsLogger::instance() should not be called statically in /storage/content/36/1010336/fulminiesaette.it/public_html/class/logger.php on line 228 Tchaikovsky: dopo la fine, la morte - briciole musicali - Rubriche : Fulmini e Saette
Radio Fulmini

Per installare RadioFulmini sul tuo sito clicca qui
_________________
Chi siamo
Login
Per gli Iscritti
Ricerca

Ricerca avanzata


Questo sito-rivista è la prosecuzione del blog-rivista fulmini, che in diciotto mesi ha capitalizzato 180.000 visite. Per conoscere il funzionamento di questo sito-rivista si può leggere il "Chi siamo" qui in alto.

briciole musicali : Tchaikovsky: dopo la fine, la morte
di venises , Sun 19 October 2008 5:00
English version   Version Française   Versión español   Deutsch version  

Ci sono libri che bisogna leggere a ritroso, iniziando dalla fine1.
Avevamo detto che la Sinfonia n.6 fosse l’addio di Peter Ilic Tchaikovsky, la celebrazione consapevole della fine della propria musica: e questo è certamente vero. Avevamo detto che di sinfonia non si trattasse e che questa non avesse un finale come s’addice ad una vera sinfonia – e che il finale fosse in sordina: no, questo è troppo. Sarebbe bastato cercarlo, il vero finale della sinfonia.

Oggi vi proponiamo d’ascoltare insieme uno dei finali più travolgenti, belli, possenti e grandiosi mai composti per una sinfonia, giustamente il finale dell’ultima2 sinfonia di Tchaikovsky.




Tchaikovsky - Sinfonia n.6 - 3. Allegro Molto Vivace
(Arturo Toscanini con la NBC Symphony Orchestra, 1947)


Solo che è il finale del terzo (e penultimo) movimento della sinfonia, il vero finale della Sinfonia.
Dov’è il vero inizio del finale? A ciascuno le proprie opinioni. Per noi in quella sequenza ossessiva, interminabile e senza sbocco (contatore a poco più d'un minuto dalla fine) del re delle sequenze. È quello l’annuncio della fine.
E dopo la fine, la morte.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


1 Intendo dire che per capire quest’opera, bisogna iniziare a leggerla dalla fine.
Ad esempio – come cercherò di mostrare più oltre – il ruolo e la funzione del terzo movimento si capiscono solo quando si sia ascoltato l’ultimo movimento.
Oppure: prendiamo l’esempio del primo movimento, ricco di meravigliosi temi musicali, come questo:

o come questi due:

Ci si aspetterebbe l’attacco del primo movimento su uno di questi temi – vi ricordate l’attacco del Concerto per Pianoforte?
Ed invece, eccovi l’inizio:

E questo attacco (simmetrico alla fine dell’ultimo movimento – solo la sezione dei contrabbassi è attiva, nell’immobilità totale del resto dell’orchestra) è incomprensibile sino alla fine, può essere compreso solo a posteriori, quando l’architettura completa dell’opera sarà stata disvelata.


2 ci occuperemo un’altra volta di sostenere che si tratti invero anche della prima sinfonia di Tchaikovsky e che la quarta e la quinta siano invece delle sinfonie puramente beethoveniane.


Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news
 
Si raccomanda di abilitare i cookies nel proprio browser prima di inviare un commento.
I commenti sono propriet dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Commenti
Inviato: 19/10/2008 12:12  Aggiornato: 19/10/2008 12:12
Scusami Venises ma ti chiedo ospitalità per un messaggio a Fulmini:
-Il mio antivirus segnala un virus nel sito.
-Digitando Fulminiesaette, Google avvisa che è una pagina pericolosa.
-Il sito è lunghissimo da aprire anche per la fibra ottica che, in genere, mi permette di navigare senza accorgermi di essere in Rete.
Sono molto felice che gli affari relativi al tuo ultimo libro vadano bene. A questo proposito ti dirò che oggi lo vado a prenotare però se potevo avere la tua firma sullo stesso mi sarebbe molto piaciuto come ricordo.
-Un salutone a tutti.
Fort
Inviato: 19/10/2008 14:13  Aggiornato: 19/10/2008 14:13
Ho sempre trovato, nella 6a di Tchaikovsky, assolutamente sconvolgente il primo movimento; in particolare il colpo di grande effetto quando il principale tema melodico (il primo che fai ascoltare dopo la frase "come questi due", che fu ampiamente copiato dal Chaplin musicista), ad un certo punto svanisce, come un dolce assopimento ... per esplodere in un risveglio da incubo!
Il capolavoro di questo musicista

Biz
Inviato: 19/10/2008 14:14  Aggiornato: 19/10/2008 14:14
Autore: fulmini

@ Fort

Fai bene a rivolgerti a Venises - oltre che per la Musica Precisa e Il Legame e altre sfere ancora (egli/ella e' coautore/coautrice multiforme) - anche per cio' che riguarda eventuali virus: e' proprio lui/lei (con il webmanager-costruttore del sito-rivista Enrico) che affronta a viso aperto e armato fino ai denti tali pericoli.

Quanto a 'Solo nel verso', sono contento che anche tu desideri leggerlo come libro, come prato di fiori di carta. Desideri per sovrappiu' anche un mio autografo? Questo si puo' fare, amico mio: ci incontriamo a casa tua, in una delle tue valli preferite, a casa mia, in una villa romana, o in una delle librerie dove lo presentero' nelle prossime settimane. Ma, ti avverto, non si puo' fare nell'immediato: mi ci vorra' un po' di tempo per sgonfiarmi (leggendo il tuo commento-richiesta mi sono gonfiato come un tacchino - vanitoso come sono).

Ah, dimenticavo: mi raccomando - lascialo il giro per casa, a portata dei figli (come fa Stefania Mola), e anche degli amici cleptomani: adoro pensare che i miei libri... vadano a ruba.
Inviato: 19/10/2008 14:22  Aggiornato: 19/10/2008 14:24
Autore: fulmini

@ Venises

Mi piacerebbe proprio sapere quando ti sei accorto che la critica musicale ti attirava come il formaggio attira il topo.

Ma non in generale vorrei sapere, no, proprio in particolare: in quale ora di quale giorno di quale anno, e ascoltando o leggendo o pensando cosa, e da solo o con chi. Insomma quando e come vi siete riconosciuti tu e la tua passione?
Inviato: 19/10/2008 15:23  Aggiornato: 19/10/2008 15:24
Autore: venises

@ Fort
Non di virus trattasi ma di lentezza d'accesso al database. Problema segnalato e noto al nostro provider, che ci sta lavorando. Portate pazienza e scusateci.

@ Biz
Ho aggiunto in dispensa l'intera sinfonia, così ognuno ascolta ciò che vuole. (Geniale il passaggio che segnali)

@ Fulmini
Non me lo ricordo più quando è stato che sono stato accecato sulla via di Damasco.
Ricordo che non stavo andando da nessuna parte e che era buio pesto. Non potendo scegliere le arti figurative mi sono buttato sulla musica.